Indietro

Applausi per le Brocche di Fagioli

​Applausi a San Quirico d'Orcia per le Brocche originali di Andrea Fagioli, dedicate ai 60 anni della Comunità Europea

SAN QUIRICO D'ORCIA — Applausi per le Brocche dell’Imperatore del 57esimo Barbarossa realizzate dall’artista senese Andrea Fagioli, e dedicate ai 60 anni della nascita della Comunità Economica Europea. 

La presentazione si è svolta, per la prima volta, in piazza della Libertà, davanti a un numeroso pubblico di contradaioli e turisti. Hanno partecipato il corteo del Comune e le comparse Quartieri al gran completo: il sindaco e presidente dell’Eab – Ente Autonomo Barbarossa, Valeria Agnelli, ha presentato il lavoro di Fagioli e il significato delle Brocche 2017, che verranno assegnate nel fine settimana con le gare del Barbarossa di domenica, e del Barbarossa de’ Citti nella giornata di sabato.

"La presentazione delle Brocche rappresenta il primo momento solenne della manifestazione – ha fatto sapere tramite un comunicato il sindaco Valeria Agnelli - il tema scelto dall’Eab, ovvero i sessanta anni dalla firma dei Trattati di Roma, sono un evento da ricordare, per non disperdere quei valori che hanno portato a un’Europa unita, soprattutto in questo momento storico particolare. Si tratta di opere d’arte realizzate da un grande artista che è stato negli anni scorsi già protagonista a San Quirico esponendo a Forme nel Verde".

Brocche davvero particolari, e originali, nella forma, che sono state apprezzate dai contradaioli, che le hanno scrutate e ammirate per tutta la serata, in esposizione nella sede della pro-loco. 

"Delle brocche destinate al vino della vittoria – ha sottolineato Fagioli -, quella che verrà assegnata alla gara degli arcieri ricorda una faretra e al tempo stesso la pergamena su cui fu redatto il Trattato. Chiusa da un nastro bianco, ad essa verrà aggiunto il nastro del colore della contrada vincente. La brocca dedicata alla gara degli Alfieri è invece distinta da sei stelle dorate, che simboleggiano le sei nazioni firmatarie del trattato. Essa ricorda la forma che la bandiera assume quando si avvolge su se stessa subito prima dell’alzata in cielo".

Il prologo della serata di mercoledì, è stato l’assegnazione dell’Orfeo 2016, il premio per la migliore comparsa del Corteo storico della passata edizione intitolato al padre della festa, Orfeo Sorbellini. 

Il premio realizzato da Pamela Fatighenti è andato al Quartiere di Canneti che nel 2016 aveva interpretato il ruolo delle Guardie Papali con la motivazione: “Maggiore cura nei dettagli e nelle movenze interpretative del ruolo”.

Il programma di venerdì 16 giugno (dalle ore 20) - sarà dedicato alle tradizionali cene propiziatorie che si terranno nel cuore dei Quartieri. 

Si tratta di uno dei momenti più attesi e più coinvolgenti dell’intera manifestazione, una serata dedicata ai contradaioli in cui si canta e si cerca di distrarsi in vista delle tensioni a cui la Festa, inevitabilmente, mette di fronte. 

Ognuno nei suoi angoli più suggestivi: e così la cena propiziatoria del Borgo sarà all’Ospedale della Scala, i Canneti a Porta Nuova, il Castello a Piazza Chigi e il Prato in via Matteotti. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it