Indietro

Comunità più sicura col massaggiatore cardiaco

Si chiama Lucas ed è stato acquistato dal Comune e donato alla Misericordia, per essere utilizzato sull'ambulanza. Costa 12mila euro

SANTA FIORA — A Santa Fiora è arrivato “Lucas”, il massaggiatore cardiaco ad alta tecnologia, fondamentale per la lotta contro la morte cardiaca improvvisa. Il dispositivo è stato acquistato dal Comune con un investimento di 12mila euro ed è stato consegnato alla Misericordia per implementare la dotazione dell’ambulanza, convenzionata con il 118, operativa a Santa Fiora h12.

Il massaggiatore cardiaco è stato consegnato nei giorni scorsi dal sindaco Federico Balocchi al governatore della Misericordia di Santa Fiora, Giancarlo Curioni.

“L’entrata in servizio dell’ambulanza a Santa Fiora è stato un passaggio fondamentale per potenziare il 118 nel nostro comune e nei territori vicini –dichiara il sindaco Federico Balocchi – i volontari della Misericordia garantiscono il servizio a bordo dell’ambulanza. I dati parlano chiaro: l’ambulanza in servizio a Santa Fiora sta eseguendo molti interventi, sia a Santa Fiora che nei comuni limitrofi, segno che è un servizio davvero utile che abbiamo fatto bene a far nascere e che dobbiamo impegnarci a implementare. Per questo il Comune contribuisce con l’acquisto delle strumentazioni all’avanguardia e con il sostegno alla formazione dei volontari. Lucas, insieme al defibrillatore semiautomatico Lifepak 15 che l’amministrazione comunale ha consegnato alla Misericordia l’anno scorso, consente di innalzare notevolmente la qualità dei soccorsi, garantendo più sicurezza ai cittadini e ai turisti, che sempre più numerosi frequentano Santa Fiora.”

Il Lucas è un dispositivo meccanico per la compressione toracica che supporta soccorritori, personale di servizio sulle ambulanze, medici, infermieri o personale sanitario nell’effettuazione di compressioni toraciche efficaci e di qualità costante su pazienti in arresto cardiaco. Lucas è un supporto prezioso per gli operatori del soccorso, in quanto consente di eseguire compressioni a mani libere e ad un ritmo costante e di concentrarsi, quindi, sulle altre terapie, mantenendo un maggiore livello di sicurezza anche durante il trasporto del paziente in ambulanza.

“Nelle fasi critiche dell’emergenza – spiega Giancarlo Curioni, governatore della Misericordia di Santa Fiora – quando il fattore tempo è decisivo per salvare una vita umana, fare affidamento su dotazioni tecnologicamente avanzante come quelle presenti nell’ambulanza di Santa Fiora, è senza dubbio un aiuto indispensabile per tutti gli operatori del soccorso. Ringrazio, quindi, il Comune per la fattiva collaborazione che garantisce alla Misericordia e all’azienda sanitaria, con l’obiettivo di innalzare i livelli di sicurezza del nostro territorio.”

Fotogallery


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it