Indietro

Finopril, controlli su 31mila uova

Le uova sono state acquistate da un'azienda amiatina e una parte di queste non sono state distribuite perché già ritirate dallo stesso produttore

GROSSETO — Nuove verifiche sulle uova contaminate da Fipronil in provincia di Siena e nel Grossetano. Un sopralluogo dei veterinari e dei tecnici della Sicurezza alimentare è stato effettuato in un'azienda del Monte Amiata che si occupa di imballaggio e distribuzione di uova e che serve le province di Siena e Grosseto. 

Sarebbero circa 31mila le uova acquistate dall'azienda amiatina e, secondo quanto riferisce una nota della Asl Toscana sud est, una parte di queste (circa 7 mila) non sono state distribuite ai negozi perché già ritirate dallo stesso produttore. 

La verifica è scattata a seguito della segnalazione della Regione Marche, secondo le modalità del sistema di allerta nazionale per la sicurezza degli alimenti. 

L'allevamento produttore sulle cui uova è stata rilevata presenza di Fipronil si trova in provincia di Pesaro. 

Secondo quanto ricostruito dal sistema di allerta, inoltre, 2.700 uova provenienti dallo stesso allevamento pesarese erano state acquistate anche da un deposito all'ingrosso in provincia di Siena. 

Veterinari e tecnici dell'Azienda sanitaria sono impegnati a ricostruire dove e quando sono state distribuite le uova appartenenti alle partite segnalate.

"Non ci sono rischi immediati per i consumatori che hanno acquistato e utilizzato le uova oggetto di controllo dal momento che i livelli di contaminazione rilevati sono sotto la soglia di tossicità acuta", spiegano i sanitari della Asl sud est. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it